Renato Arrigo svolge un’attività professionale documentata da molteplici pubblicazioni italiane ed estere.
Ha realizzato per la committenza privata edifici in ambito residenziale, alberghiero e commerciale; per la committenza pubblica ha progettato facoltà universitarie, un polo artistico museale, giardini pubblici, slarghi urbani e restauro di edifici destinati al culto.

Affianca alla scala architettonica l’attività di design promuovendo svariate iniziative nel settore.


Ha esposto a Parigi, Beirut, Riyadh e San Paolo.

E’ stato insignito col primo premio nel concorso internazionale “Le cinque farine” 2019, col premio internazionale “Houzz Design” per tre diverse edizioni (2018-2017-2016), col premio nazionale ”Selinunte 2014″ per la migliore installazione di architettura contemporanea, col premio alla carriera per la sezione architettura – arte “Kafka 2014”, col terzo premio internazionale di architettura alberghiera “Pida 2012″ e col premio “I Quadranti di architettura 2010” .

Appassionato di marketing, eventi mediatici e comunicazione pubblicitaria, vicepresidente regionale dell’InArch sezione Sicilia, componente dell’ultima commissione edilizia messinese, socio dell'Accademia Peloritana dei Pericolanti, ha arricchito il proprio bagaglio con specifici risvolti settoriali di ampia risonanza pubblica. 
Ha partecipato a vari concorsi internazionali di idee e prodotto innovativi prototipi di design industriale sviluppando modelli abitativi polifunzionali anche per il CNR.


Nel marzo 2019 è stato ospite dell'Istituto Commercio Estero a Sofia nel quadro dell'Italian Design Day per tenere una propria conferenza con l'Ambasciatore Italiano in Bulgaria alla New Bulgarian University con l'approfondimento del tema “Abitare, la bellezza arriva dal Sud”, pubblicazione curata dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero degli Affari Esteri.
Grazie ad una nota imprenditrice brasiliana è stato invitato nel 2014 dall’ambasciata italiana in Brasile per esprimere il proprio contributo, quale referente dell’architettura italiana, nell’ambito del programma “Italia nella coppa” nel quadro dei mondiali calcistici, con specifici contributi trattati presso l'Istituto Europeo del Design di San Paolo.